Leggere libri per essere liberi

Autore

Ugo Morelli
Ugo Morelli, psicologo, studioso di scienze cognitive e scrittore, oggi insegna Scienze Cognitive applicate al paesaggio e alla vivibilità al DIARC, Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli; è Direttore Scientifico del Corso Executive di alta formazione, Modelli di Business per la Sostenibilità Ambientale, presso CUOA Business School, Altavilla Vicentina. Già professore presso le Università degli Studi di Venezia e di Bergamo, è autore di un ampio numero di pubblicazioni, tra le quali: Mente e Bellezza. Arte, creatività e innovazione, Allemandi & C, Torino 2010; Mente e paesaggio. Una teoria della vivibilità, Bollati Boringhieri, Torino 2011; Il conflitto generativo, Città Nuova, Roma 2013; Paesaggio lingua madre, Erickson, Trento 2014; Noi, infanti planetari, Meltemi, Milano 2017; Eppur si crea. Creatività, bellezza, vivibilità, Città Nuova, Roma 2018; Noi siamo un dialogo, Città Nuova Editrice, Roma 2020; I paesaggi della nostra vita, Silvana Editoriale, Milano 2020. Collabora stabilmente con Animazione Sociale, Persone & Conoscenza, Sviluppo & Organizzazione, doppiozero, i dorsi del Corriere della Sera del Trentino, dell’Alto Adige, del Veneto e di Bologna, e con Il Mattino di Napoli.

Mi dica Mister Wilson…

Ancora un libro a quasi cento anni, Mister Wilson…

Eh! Sì, ci sono tante cose da condividere. Averle capite con la ricerca biologica e naturale vuol dire avere il piacere di farle sapere anche agli altri.

Ma cosa si impara leggendo questo suo ultimo libro?

Semplice: che è stata la capacità di collaborare e cooperare che ci ha fatto diventare umani come siamo. Da lì viene fuori il meglio di noi.

Lei che ha studiato per una vita le formiche, cosa rende diverso un formicaio da un’organizzazione umana?

Le formiche eseguono quelle che si chiamano routine. Cioè non possono fare altro che quello che fanno così come lo fanno.

Noi umani siamo capaci di dire di no; di metterci del nostro nelle cose che facciamo e di creare cose e soluzioni innovative. Questo ci distingue e oggi ci può essere molto utile.

A chi possono essere utili le cose che scrive in questo libro?

A chiunque è interessato a capire cosa significa essere umani e quali sono le nostre possibilità per il presente e il futuro. Se proprio vuole, sa cosa le dico? Leggete questo libro con i vostri bambini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Alienazione e utopia

Tentativi di uscita dal vuoto del presente Dobbiamo diventare bambini se vogliamo raggiungere il sublimeRainer Maria Rilke, Del paesaggio,...

Archeologia dell’inadempiuto

“Nell’ora del tramonto, tra le stelle spente  può nascere una nuova alba.”  Posta di fronte alla catastrofe, l’umanità è...

Virus invisibile donne trasparenti

Dialogo con Michela Morandini  Lo stato di emergenza ha messo la lente di ingrandimento su tematiche che già...

Il lavoro e la cooperazione

Vi è una differenza sostanziale tra l’idea di libertà intesa come modo individualistico e egocentrico di vivere il rapporto con gli...

Le utopie e il futuro della formazione per avere un futuro

I nuovi processi formativi dovrebbero farci bene dentro, aiutarci a trovare conoscenza utile a vivere meglio nei contesti di lavoro, permetterci...